lunedì 25 maggio 2015

NON SOLO MUSICA! > Handmade Loves Nature!
L'associazione Handmade ha deciso di impegnarsi attivamente nel rispetto dell'ambiente e della natura porgendo un'attenzione particolare all'uso di materiali eco-compatibili e riciclabili e di ridurre al minimo la produzione di rifiuti.
In più, a partire dalla scorsa edizione abbiamo pensato di aggiungere ulteriore valore al progetto coinvolgendo artisti, musicisti, grafici, registi, designer, ecc, per ‘disegnare’ la veste grafica del nostro bicchiere creando una limited edition  da collezione per ogni edizione del festival.

Per questa seconda edizione abbiamo coinvolto l’artista MATTIA LULLINI.  
Conosciuto per il suoi lavori al confine tra astratto e figurativo e colmi un immaginario psichedelico e post pop, Mattia Lullini è un artista Italiano residente a Göteborg in Svezia. Il suo linguaggio, tutto indirizzato verso la creazione di un dialogo intuitivo e subconscio tra il pubblico e l'artista stesso, è realizzato tramite lavori sempre al confine tra il giocoso e il contemplativo in cui un equilibrio complesso e spesso delicato di forme e colori comunicano e trascinano l'osservatore in una dimensione fortemente simbolica e di sogno. Avendo inziato il suo percorso dalle locandine della scena noise, weird e post-punk Bolognese ha accettato con entusiasmo di donare un suo lavoro per il bicchiere di questa edizione del festival.
mattialullini.altervista.org



lunedì 18 maggio 2015

Oggi abbiamo una grossa news da darvi. Purtroppo i PEAKING LIGHTS hanno annullato il tour europeo per cui non ci saranno il 2 Giugno all'Handmade Festival e ci spiace moltissimo. In compenso oggi possiamo annunciare che sul palco del nostro festival prenderanno il loro posto i DIIV (New York, Captured Tracks).

DIIV - 02/06/2015 HANDMADE FESTIVAL, Guastalla. #handmadefest2015 RADAR concerti



venerdì 15 maggio 2015

Associazione Handmade presenta

HANDMADE FESTIVAL VIII

Martedì 2 Giugno 2015


Guastalla - Reggio Emilia
Via Bonazza 55, località Tagliata, Guastalla (RE)


apertura cancelli ore 11,30 - inizio concerti ore 13,30 puntuali!

INGRESSO UP TO YOU

Ottava edizione per il festival tutto "fatto a mano" con concerti e dj set, in un posto spettacolare a metà strada fra Austin, Berlino e la Bassa!

Cibo figo, drink, cocktail, primi, grigliate, torte, banchetti, dischi, prezzi democratici.
L'Handmade Festival è cresciuto tantissimo negli ultimi anni e l'obiettivo rimane quello di migliorare ancora. Per il 2015 si conferma la formula dei tre palchi, arrivano un sacco di ospiti internazionali nuovi e prosegue la collaborazione con Musica Nelle Valli, lo storico festival organizzato da Fooltribe (www.fooltribe.com) nella Bassa Modenese. 
Come sempre, la nostra cucina sarà aperta tutto il giorno con piatti tipici, e poi ci saranno la zona bar, il mercatino vintage, i banchetti handmade. Infine, dettaglio non secondario, c'è un ampio e comodo parcheggio.



Prima regola per tutti: portarsi il plaid per godersi il prato. Seconda regola: vedere alcune delle migliori band in circolazione. La terza non è una regola, ma magari può essere utile: per Instagram e Twitter, l'hashtag ufficiale è #handmadefestival2015



...NON SOLO MUSICA! > Handmade Loves Nature!
L'associazione Handmade ha deciso di impegnarsi attivamente nel rispetto dell'ambiente e della natura porgendo un'attenzione particolare all'uso di materiali eco-compatibili, riciclati e riciclabili e di ridurre al minimo la produzione di rifiuti.

CIBO E DRINKS A PREZZI BASSI || MERCATINO HANDMADE E VINTAGE || CUCINA TIPICA


▼ ▼ SUONERANNO ▼ ▼


DIIV (USA)
La band di New York manca dal 2012, quando con il debutto Oshin, pubblicato da Captured Tracks, finì in tutte le classifiche di fine anno. Ora Zachary Cole Smith ha finalmente annunciato un nuovo e misterioro album per l'autunno, Is The Is Are. Lecito quindi aspettarsi un sacco di novità e anteprime da questo incredibile concerto!  

Jennifer Gentle

Da sempre una delle più originali band indie rock del nostro Paese. Non per niente possono vantare di essere stato il primo gruppo italiano a finire sotto contratto per la leggendaria Sub Pop!
www.facebook.com/jennifer.gentle.officialWarm Soda (USA)
La band più bubblegum mai vista arrivare nella Bassa! Direttamente dal Texas, per presentare il nuovo album Symbolic Dream, capolavoro garage glam pubblicato dalla Castle Face Records di Thee Oh Sees!

Colleen Green (USA)
Occhiali scuri, occhi rossi, sorriso ermetico. La cantautrice di Los Angeles, con il nuovo album su Hardly Art, dichiara di "avere voglia di crescere", ma le sue chitarre taglienti e le sue melodie super pop dimostrano già una bella maturità.

In Zaire 
Puoi ascoltare rock psichedelico per darti un tono, oppure puoi avventurarti in quel salto nel vuoto post-tutto, tribale, dub, stridente e lisergico che è la musica degli In Zaire! 

Surf City (NZ)
Da Auckland, il lato acido del surf rock: disilluso e cinico, ma al tempo stesso capace di catturarti dentro un assolato mantra di chitarre e cori persi in fondo all'oceano.

Acid Baby Jesus (GR)
Non capita spesso di sentire band provenienti da Atene, ma soprattutto non capita spesso di sentire una tale riuscita mescolanza di sperimentazione, radici folk e pura allucinazione sonica.

WOW
Tra una foto in bianco e nero di qualche Sanremo degli Anni Sessanta, e un'ideale cover garage lo-fi degli Stereolab, AMORE, tutto maiuscolo, è il titolo dell'album dei romani WOW, pubblicato da 42 Records, ma è anche quello che suonano: maledetto, tormentato, esaltante, luminoso amore.
www.facebook.com/supawow

HAVAH
Una delle migliori band post-punk italiane in circolazione (To Lose La Track / Maple Death), ritmi serrati e ossessivi, chitarre abrasive ma al tempo stesso infuocate, una voce cavernosa, il cui tono non sai mai dire se è di minaccia o di inconsolabile tristezza.

Melampus
Chitarra e batteria, ma anche loop e pianoforte, noise e composizioni minimali, i Melampus sono un duo che distilla musica dalla notte e ti ipnotizza con la sua malinconia.
www.facebook.com/melampusmelampus

Welcome Back Sailors
Lo sappiamo, i ragazzi giocano in casa, ma il loro live sarà comunque clamoroso: con la nuova formazione a quattro e con l'ultimo album Tourismo (su We Were Never Being Boring) i loro classici suoni morbidi e sintetici hanno trovato una nuova forma, più compatta, mescolando naturalezza pop con ampie dosi di soul e di funk.
www.facebook.com/welcomebacksailors
Lay LlamasLa parola che ricorre più di frequente nelle descrizioni del duo siciliano dei Lay Llamas è "eclettismo", e con ragione: non è da tutti tenere assieme con tanta consapevolezza elettronica cosmica e droni, sperimentazioni ambient e meccanismi kraut,tribalismi ancestrali e dub. Tutti elementi che si ritrovano nel loro recente e maestoso album Ostro, pubblicato da Rocket Recordings. www.facebook.com/layllamas

Wolther Goes Stranger
Fresca del nuovo album II (uscito per Barberia Records), la più riuscita sintesi del loro immaginario sensuale e seducente, carico al tempo stesso di un'attitudine fortemente punk, la band modenese farà alzare la temperatura del pubblico danzante. Restate idratati!
www.facebook.com/wolthergoesstranger
Tempelhof
Quel luogo geografico in cui la Bassa padana arriva a confinare con i suoni balearici, ecco, quello è il regno dei Tempelhof. La loro ultima fatica, Hoshi, pubblicato da Hell Yeah Recordings, vede il duo mantovano collaborare con una leggenda dell'elettronica italiana: Gigi Masin
www.facebook.com/wearetempelhof



"Musica Nelle Valli" stage


SJ Esau (UK)
Sam Wisternoff è uno spettacolare polistrumentista di Bristol, con in curriculum uscite per Anticon, Scratch Records e la nostra Fooltribe. Mescola come un prestigiatore campionamenti e strumenti dal vivo, e i suoi concerti sono sempre una gioia per le orecchie tanto quanto per gli occhi.
www.sjesau.co.uk

Comaneci
La creatura di Francesca Amati e Glauco Salvo non è soltanto un gruppo, con dischi, canzoni, parole, note e concerti: è più un piccolo prodigio di luci e silenzi, una lanterna di musica che incanta con una fiamma tenue eppure vivissima, splendente come poche altre.
comaneci.bandcamp.com

Pueblo People
La musica di Giving Up On People, il primo album dei milanesi Pueblo People, ha una consistenza rocciosa, granitica anche quando lascia intravedere - tra spesse chitarre à la Dinosaur Jr - brandelli più emotivi e viscerali. Uno dei più notevoli dischi indie rock usciti in Italia quest'anno.
www.facebook.com/PuebloPeople

Holiday INN
 
La band romana definisce il proprio genere "acid minimal synth punk", e il loro suono trabocca rabbia. Gustav Berlenbach (già negli Aktion) alla voce e Bob Junior (Trans Upper Egypt / Bobsleigh Baby / Hiss) alla tastiera e drum machine affrontano la musica con la chiara intenzione di provocare danni irreparabili.
www.facebook.com/holidayinn999

MOOD
Sono in due, batteria  e chitarra, sono giovanissimi e suonano math rock come se fosse punk. Prodotti da Giorgio dei Three In One Gentleman Suit hanno da poco pubblicato su Upupa un album chiamato come loro. Nonostante l'età ancora acerba hanno già diviso palchi con nomi del calibro di J Mascis, Ovo e Three Second Kiss, e se lo meritano davvero.
http://moodtwo.wix.com/mood




Info ed indicazioni su come arrivare: http://handmade-festival.blogspot.it/p/location.html






venerdì 24 aprile 2015

E oggi vi annunciamo l'ultima band per l'HANDMADE FESTIVAL VIII
Siamo troppo felici di aggiungere al cast i JENNIFER GENTLE

Ci vediamo il 2 Giugno a Guastalla!!